Seleziona una pagina
Grazie per il tuo voto!

Le Web Agency davvero si occupano di web marketing, content marketing e SEO strategy o è tutto karaoke?

Vai su di un qualunque motore di ricerca e digita un arogomento a tua scelta che abbia a che fare con il web marketing, il content marketing il SEO ecc. Insomma ricerca l’uuno o l’altro dei dei cavalli di battaglia delle web agency.

Fatta la ricerca vai all’interno dei contenuti e leggili con attenzione: sono tutti uguali!

La web agency specializzata in content marketing dichiara (senza molta originalità a dire il vero) che” i contenuti sono tutto”; al tempo stesso però non ne produce di nuovi o originali. Si limita al karaoke. Ripete cioè – scimmittandole – cose già dette da altri con tanto di citazioni classiche già viste e straviste, trite e ritrite.

La web agency specializzata nella SEO strategy consiglia le “8 strategie infallibili” da mettere in atto per annichilire i competitor e far innamorare i morori di ricerca. Peccato che lo stesso articolo sia stato ripreso un centinaio di volte negli ultimi tre anni e che, a furia di ricantare la stessa canzone, ormai temo che anche i morori di ricerca si siano stancati di ascoltarla e che non faccia loro più nessun effetto, che non produca più nessun risultato.

Insomma, il tanto innovativo web marketing – incluso il social media marketing – è davvero creativo e innovativo come si autodefinisce o è un semplice coro un po’ triste e stonato di cose già sentite, già lette, già viste?

A me molte web agency ricordano altrettante tipografie anni ’90 che si improvvisavano agenzie di pubblicità che di creativo sapevano fare ben poco, semplicemente scopiazzavano idee e strategie dei competitor dei loro clienti.

Ok, è vero: non sempre è possibile essere originali, non sempre è indispensabile. E poi, partendo da zero, da un foglio bianco, i costi – se tutto va bene – si triplicano. Però anche ascoltare e riascoltare sempre la stessa canzone a volte stanca!

PS: anche l’idea di paragonare le web agency al caraoke non è originale: l’ho sentita da un professore di Stoccolma parlando delle aziende il quale l’aveva sentita da un intellettuale parlano degli scrittori del ‘900. L’articolo che hai letto però l’ho scritto partendo da un bel foglio bianco!

Icon made by Becris from www.flaticon.com

Pin It on Pinterest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: